Davide Paolini ®
Sei in: Home Domenica in trattoria
Editoriale
01/02/2016

Domenica in trattoria

Alla trattoria Via Vai di Ripalta Cremasca la cucina è ricerca e qualità

C’era una volta la gita domenicale fuori porta o più semplicemente il pranzo della domenica in versione familiare anche nei borghi. Poi i cambiamenti sociali, le famiglie sempre più sfilacciate, la chiusura di molte trattorie hanno imposto altre tendenze. Ma quel pasto del giorno di festa ha tuttora un suo fascino, forse è retrò o metafora di ricerca della propria madaleine, insomma un fatto romantico che l’ossessione del cibo televisiva e non, mette fuori del tempo.

Ebbene, da un po’ di tempo trovo piacevole alla domenica, salire in auto e cercare trattorie dove il cuoco non aspira a diventare chef o tenta di imitare i nuovi divi dello schermo, soprattutto non “offre” una ventina di ex voto (i santini). Qualche volta ci azzecco, ma diventa sempre più difficile in un mondo omologato, come quello della cucina. La fortuna, secondo la ben nota interpretazione di Machiavelli, mi ha assistito un paio di domeniche fa, perché sono tornato in una trattoria “padana" dopo tanti anni, di cui ho sempre conservato un piacevole ricordo.

E’ di Stefano Fagioli, divenuto negli anni anche faccia televisiva, che ha mantenuto la sua trattoria Via Vai come l’avevo lasciata, ovviamente l’interno è stato rinfrescato, ma il clima caldo, accogliente lo contraddistingue tuttora. Linde tovaglie bianche, pochi tavoli, calici giusti, ma soprattutto ciò che conta, il cibo è di qualità, frutto di ricerca degli ingredienti locali, compreso udite, udite il caviale di Pandino.

Terra, quella cremasca di sapori forti, di grandi tradizioni a partire dai superbi e avvolgenti tortelli cremaschi, da non confondere a prima vista con i cugini mantovani, perché contengono amaretti ma pure spezie, canditi e uva passa.

Territorio soprattutto di animali da cortile, in primis l’oca, di cui Stefano prepara personalmente la squisita terrina di fegato grasso con composta di fichi e il petto d’oca affumicato con patè: due antipasti di cui è difficile fare una scelta. E per riscaldarsi dal freddo domenicale, caldi gli agnoli in brodo di cappone. Diverse opzioni per il piatto forte, ma vada per la lingua di vitello salmistrata con salsa verde. Chi ama il gelato e la zuppa inglese, ecco un’originale accoppiata fredda.
-
TRATTORIA VIA VAI
Via Libertà 18, Bolzone di Ripalta Cremasca (CR)
0373.268232
info@trattoriaviavai.it
www.trattoriaviavai.it



Lascia un commento

cla (2 anni fa)

mi ricordo con piacere il via vai. purtroppo ho smesso le gite fuori porta per trattorie, cantine aperte e cosi via con lo 0.5 di limite c'e' poco da godersele...

Torna alla homeTorna alla Home

Cerca

Top