Davide Paolini ®
Sei in: Home Bergamo & vongole
Editoriale
02/10/2016

Bergamo & vongole

Una cucina di pesce semplice e squisita al ristorante “La Caprese” di Mozzo

“Semplicità vo’ cercando” soprattutto nella cucina di pesce. Basta con i tranci già pronti per l’uso o tonno in tutte le salse. Voglio uno spaghetto con le vongole, un fritto misto da gustare con le mani. Certo Monsignor Della Casa, autore del “Galateo ovvero de’ costumi” non approverebbe, noi invece si. Così fantasticavo e, dopo aver fatto ben ruotare la memoria, eccomi il posto che volevo: ristorante “La Caprese”, cucina marinara. Salgo in auto e solo soletto quando la voglia del piacere chiama, non si può aspettare.

Il patron Bruno, caprese doc, anche se da anni colonna della ristorazione bergamasca (che in fatto di pesce non ha eguali, neppure nelle località marinare), è un professionista vecchia maniera, cordiale, senza presunzione, il pesce che offre è sempre di alta qualità. La cucina della moglie Giuseppina è appunto ciò che cerco nei piatti di pesce, ovverosia che siano “rispettati” e non coperti da invenzioni stravaganti che creano altri profumi e sapori diversi dal mare. Gli antipasti sono all’insegna della crudità, pesci e crostacei sempre con un’impronta isolana, la mia scelta può variare tra impepata di cozze o sauté di frutti di mare.

Piatti che a molti (poveretti) possono far pensare ad un tempo che fu … cosa si perdono! La scelta tra i primi, visto che siamo a casa di un campano, è davvero una bella lotta, roba da sfogliare la margherita del buon mangiare, ma come si fa a dire di no agli spaghetti con vongole alla Posillipo, poi penso al risotto ai frutti di mare e un pensiero lo faccio anche ai lumaconi di pasta con ragù di pesci all’Isolana. Piatti semplici, così come si leggono nel menu, si ritrovano “rispettati nel piatto”.

Anche i piatti forti non deludono le attese: totanetti alla pignatello, seppie e calmaretti saltati in padella, una chicca, sapori veraci in bocca; la scelta è comunque vasta: crostacei alla catalana, il gratinato (capasanta, scampo e gambero) ormai raro da trovare nei menu. Chi è goloso di dolci può far ricorso al carosello di dolci della tradizione caprese. Non poteva mancare una sorpresa: un vino prodotto a Capri con vitigni autoctoni: Isola Azzurra, vigne di Parthenope.
-
RISTORANTE LA CAPRESE
via Giuseppe Garibaldi, 7 Mozzo (BG)
035 4376661
www.ristorantelacaprese.com



Lascia un commento

Maurizio Medaglia (1 anno fa)

Si discute più di cuochi che di materie prime : che almeno si discuta di quei cuochi che mettono al primo posto il rispetto per le materie prime che cucinano.

Maurizio Medaglia (1 anno fa)

Si discute più di cuochi che di materie prime : che almeno si discuta di quei cuochi che mettono al primo posto il rispetto per le materie prime che cucinano.

Torna alla homeTorna alla Home

Cerca

Top