Milano Golosa beve bene

Vi presentiamo le sei masterclass e il seminario organizzati da WineMi a Milano Golosa


Una cucina non può essere concreta se non è accompagnata dal buon bere. Milano Golosa lo sa ed è per questo che anche quest’anno non poteva mancare la Sala WineMi, in collaborazione con la rete che raggruppa le 5 enoteche storiche milanesi (Enoteca Eno Club, Cantine Isola, La Cantina di Franco, Enoteca Ronchi, Radrizzani Drogheria Enoteca) che da anni sono supporter dell’evento più goloso dell’autunno meneghino. Sei le masterclass che WineMi, in partnership con alcune importanti cantine italiane, dal 14 al 16 ottobre propone al pubblico di Milano Golosa.

A inaugurare le masterclass sarà la cantina siciliana Planeta sabato 14 ottobre alle ore 15  con “Forza 5: viaggio nella Sicilia di Planeta in 5 tappe (Etna, Menfi, Noto, Vittoria, Milazzo)”. Una degustazione attraverso cinque territori dell’isola per approfondire la più antica tradizione enologica siciliana, alla scoperta di un patrimonio di varietà indigene e della biodiversità. Sempre sabato, alle 17, nella masterclass “Col D’Orcia: il grande rosso di Montalcino”, la storica cantina toscana presenta una verticale del Rosso di Montalcino per dimostrare l’ottima evoluzione che questo grande vino possiede. 

Le masterclass di domenica 15 ottobre si apriranno alle ore 11 con "Il pioniere dei metodi classici emiliani": Cantina della Volta  presenta i suoi metodi classici applicati alle uve autoctone emiliane e interpretati dall’abilità spumantistica di Christian Bellei. Alle 13 l’appuntamento è con “Villa Bucci: Le Marche, il Verdicchio e le vigne vecchie”. Un approfondimento su un vitigno fortemente identitario, il Verdicchio, che trova la sua massima espressione nei vini Villa Bucci. Alle 15:30 si continua con “Les Cretes: i vini eroici della montagna valdostana”. Les Cretes presenta i suoi vini estremi, provenienti da vitigni che crescono in terre impervie, strappate alla montagna. Zone morfologicamente disagiate, in cui diventa fondamentale la tenacia e la passione del vignaiolo. Ultima masterclass di domenica è alle 17:30 con “Non c’è Rum senza Zafra”. Una degustazione del padre di tutti i rum, nato vent’anni fa dalle sapienti mani di Mastro Ronero che ha saputo trasformare la canna da zucchero, raccolta unicamente a mano, in un distillato unico che vanta un invecchiamento in botti di Bourbon Americano. 

Il seminario “B&B Bollicine e Biodinamica” è in programma lunedì 16 ottobre alle 13. Tema dell’incontro è l’interpretazione delle bollicine in biodinamica nei territori di Valdobbiadene, Franciacorta, Oltrepò Pavese. Per l’occasione saranno presenti tre cantine  simbolo di questi luoghi: Cà del Vent per la Franciacorta; Ca' dei Zago per Valdobbiadene; Fausto Andi per Oltrepò Pavese.

Le degustazioni avranno una durata di circa un’ora e mezza e saranno guidate dagli esperti delle case vinicole presenti. Sono pensati come approfondimenti che avvicineranno i visitatori alle più pregiate etichette e annate.

ADV

Leggi anche


Un fresco vino siciliano, da abbinare con l’hamburger

Andrea Bianchi - L'Arusnate il 13 set 2018

Un Pinot Nero rosè, ottimo con il pesce

Andrea Bianchi - L'Arusnate il 05 set 2018

Un rosato perfetto per la ricciola

Andrea Bianchi - L'Arusnate il 10 ago 2018