Qualcosa di nuovo bolle negli alambicchi Nonino

In occasione dei 120 anni dell'azienda, i distillatori friulani presentano il loro ultimo prodotto



120 anni: è questa l’età delle distillerie Nonino, che dal 1897 a Ronchi di Percoto (UD) iniziano una rivoluzione culturale destinata a cambiare la produzione e lo status quo della grappa italiana, prima considerata strumento di riscaldamento delle classi contadine. In principio fu Orazio Nonino, il capostipite, che decide di dare una sede fissa a quello che fino ad allora era stato un alambicco itinerante montato su ruote. A Orazio seguono Luigi, Antonio e infine Benito con Giannola che danno vita all’attuale generazione di distillatori Nonino rappresentata dalle figlie Cristina, Antonella ed Elisabetta.

La prima grappa Nonino

Il 1973 è l’anno della svolta epocale: i Nonino creano la prima Grappa di singolo vitigno, il Monovitigno® Nonino, distillando separatamente le vinacce dell’uva Picolit. Iniziano le ricerche e le relative sperimentazioni con le vinacce di vitigni autoctoni friulani che portano all’ampliamento della distilleria. Il 1984 è l’anno di una novità importante: la famiglia Nonino distilla l’uva intera e produce l’Acquavite d’Uva ÙE® Picolit. Da allora non si è mai fermata: con materie prime fresche ha continuato a produrre distillati in alambicchi discontinui a vapore, dando un notevole contributo all’evoluzione della mixologia. Riconosciuti nel 2003 come i “veri ambasciatori della grappa italiana nel mondo”, i Nonino sono inarrestabili e vanno avanti nello sfornare novità.

La Grappa Nonino Riserva

In occasione del 120esimo compleanno dell’azienda, gli instancabili distillatori friulani hanno creato la Grappa Nonino Riserva aged 22 years sotto sigillo. Una materia prima a base di vinacce fresche di uve bianche e rosse del Friuli, selezionate dalla famiglia Nonino. Una fermentazione in tini in acciaio inossidabile. Una distillazione 100% metodo artigianale che avviene molto lentamente, secondo l’antica tradizione di famiglia, in particolari esclusivi alambicchi discontinui a vapore in rame, rinnovati da Benito Nonino. Un invecchiamento naturale di 22 anni sotto sigillo e un imbottigliamento senza aggiunta di coloranti. Sono questi gli ingredienti di una Grappa intensamente profumata, con sentori di crema, miele, frutta, note di arancia, cioccolato e una leggera sensazione di affumicato. La Grappa Nonino Riserva  22 years è ricca e persistente, in bocca conferma le sfumature fruttate di albicocca, crema, frutta secca, spezie, pepe e un leggero sentore affumicato, naturale. Va servita a temperatura ambiente in bicchiere ampio tipo balloon e prima dell’assaggio deve riposare qualche minuto per far esaltare i profumi e l’armonia naso-palato. Ideale abbinata ai formaggi di grande personalità, al foie gras, ai dolci da forno, alla crema e al cioccolato. Compagna attiva durante la lettura o abbinata a un buon sigaro, perfetta degustata in purezza in un momento di relax.



 

 

 

 

Contatti

NONINO DISTILLATORI

Via Aquileia, 104 Percoto (UD)
0432.676331 
info@nonino.it
www.grappanonino.it

ADV

Leggi anche


I Single Malt incontrano la Cucina Italiana

La Redazione il 24 feb 2016

Whisky e Rum in festival

Cristina Rombolà il 12 nov 2014

Ricordi di Taste

La Redazione il 19 mar 2014