Pizza e Prosecco: l'abbinamento di Gino Sorbillo

Il Prosecco è ottimo per la pizza napoletana, parola di Gino Sorbillo


Gino Sorbillo è uno dei più importanti artefici della rinascita dell’antico mestiere del pizzaiolo napoletano, ora patrimonio mondiale dell’Unesco. Sempre sorridente e iperattivo, di sé e di Napoli dice: “Napoli è la mia città, Napoli è la mia terra, ti dà se sai dare, l’importante è avere un progetto chiaro, avere un’identità”.

La Marinara e la Margherita, emblemi popolari indiscussi, sono pizze che hanno conquistato il mondo e lui, membro di una numerosa famiglia di gente del mestiere a partire dalla mitica zia Esterina, ha saputo muoversi fuori dai confini della sua splendida città portando con successo la tradizione partenopea in metropoli come Milano e New York.

Il Prosecco Doc secondo Gino è il vino ideale da abbinare alle sue creazioni, dalla pizza fritta a quelle con lievitazione naturale, tutte con il minimo comun denominatore di un’altissima qualità che rivela una passione smodata per la ricerca delle migliori materie prime, a partire da pomodoro e fiordilatte. Così, fresco, delicatamente profumato, frizzante, il Prosecco Doc è un vino che ha uno spirito che va di pari passo con quello del piatto italiano più popolare.


ADV

Leggi anche


Bottiglie di vino parlanti

Davide Paolini il 04 mar 2019

Pizza e Prosecco: l'abbinamento di Claudio Criscuolo

Marco Colognese il 01 mar 2019

In Val d'Orcia, vino pecorino e borghi antichi

Davide Paolini il 25 feb 2019