Cibovagando fra i formaggi d'Italia

Le pillole del Gastronauta in un viaggio alla scoperta della qualità



Può un formaggio diventare un’attrazione, un’icona in grado di attrarre il viaggiator goloso o il turista curioso nel territorio d’origine? Io ne sono convinto. Soprattutto quando quel “cacio” è frutto di manualità, tradizione e saperi. Insomma, il mio riferimento non corre a un formaggio qualsiasi di un posto qualunque, risultato di procedimenti possibili dappertutto. 
Dunque i formaggi che sono stati scelti per gli itinerari sono “speciali”, sono il gotha della produzione made in Italy in grado di offrire, oltre ai saperi, anche degli straordinari sapori.
Sono convinto che “il gastronauta” si distingua dal turista medio per la sua capacità di cercare e non accontentarsi del banale: questo il motivo per cui, assieme a tutte le informazioni sui formaggi, è stato tracciato un percorso turistico-culturale che fiancheggi il medium principale scelto per questo volume, ovverosia il cacio.
Per il viaggiatore goloso è importante non solo vedere, ammirare, annusare, assaggiare ma pure riposare e mangiare nonché acquistare. Non si può infatti percorrere degli itinerari gastronomici senza fare il pieno di prodotti. 
Così i percorsi alla ricerca dei formaggi perduti sono stati arricchiti dalle “pillole del Gastronauta”, ovverosia le indicazioni che giornalmente offro su Radio24, che hanno come argomento: indirizzi di ristoranti, alberghi e negozi dove acquistare i prodotti del territorio, oltre che le indicazioni che riguardano i casari. 

Il libro potrà essere acquistato attraverso i siti www.agricoltura24.com o www.edagricole.it , inviando un ordine diretto al fax 051/6575839 o telefonando al Servizio Clienti 051/6575820.

Scopri gli altri libri scritti dal Gastronauta!

ADV

Leggi anche


Il Cibo Ideale: la cucina, il corpo e la salute

Cristina Rombolà il 24 mag 2018

Albanese castigachef

Davide Paolini il 30 dic 2017

Cibovagando in Emilia Romagna

Davide Paolini il 24 ago 2017