Illuminati dalla pizza di Seu a Roma

Superando il concetto di “pizzeria”, Pier Daniele e la sua compagna Valeria lanciano un nuovo concetto di pizza



Lasciando alla storia e alla filosofia le vicende di Illuminismo e Illuminati, oggi l’ambizione e la voglia inarrestabile di conoscere e perfezionarsi, credo appartengano senza dubbio a Pier Daniele Seu e non è un caso, quindi, che il 12 marzo a Roma, in via Angelo Bargoni 10-18 (zona Trastevere), Pier Daniele e la sua compagna Valeria aprono il loro format chiamandolo “Seu Pizza Illuminati”. Non una semplice pizzeria, ma un movimento fatto di segreti sulle farine, sulle temperature e le idratazioni, sugli ingredienti e gli equilibri necessari. Uno dei primi pizza chef d’Italia, l’amore per la sua compagna, un logo che lo disegna e un locale che lo rappresenta: così esordisce il ragazzo di Ostia nel cuore di Porta Portese, nella Trastevere romana che ormai gli appartiene.

Dal Mercato Centrale a Seu Pizza Illuminati

Anche se esordio non è la parola più giusta, perché di pizze ne ha fatte Pier Daniele e continua a farne nel suo format al Mercato Centrale di Roma; ma questa è un’altra storia, perché Seu Pizza Illuminati è un posto abbagliante, a partire dal marmo bianco che lo rifinisce in molti dettagli, compresa una parete, che rievoca il lavoro e il piano dove le sue pizze prendono forma e farina. A differenza del suo corner all’interno del Mercato di Termini, Pier Daniele Seu oggi s’incontra con un sogno che è fatto non solo dai suoi ragazzi, ma dai suoi tavoli, dal suo menu e dalle sue sedie, dal suo banco e dalla sua cucina, dalle vetrine sulla strada e da ogni singolo particolare da curare. Come la scimmietta che illumina all’accoglienza il sorriso di Valeria Zuppardo, sua compagna e socia, che si conferma essere fondamentale sostegno; femminilità e visione al di là del banco necessari a completare un lavoro come questo.

Le pizze di Pier Daniele Seu

Il menu, ampio e corredato dagli scatti artistici di Lido Vannucchi, apre con un prezioso Pane e Olio (4 euro), dove tre tipologie di pane a cura di Gabriele Bonci (multisemi, comune e di campagna) incontrano quattro qualità di olio Evo attentamente selezionate. Un valore aggiunto, quello dei ricordi e delle emozioni, che sta alla base dell’intero progetto. I fritti, ovviamente home made, vivono di una corazza croccante, il cui gusto supremo è proprio quello di romperla e farne esplodere l’interno; frittatina di pasta e patate (3,5 euro), supplì classico (2,5 euro) o alla carbonara (3,5 euro), in fondo è solo una questione di gusti e di appetito.

Le pizze sono catalogate secondo tre “concetti”: le Certezze, le Old School e le SEU Pizza Illuminati, che propongono dalla classica Margherita (8 euro), anche in versione DOP (10 euro), passando per la Patate e salsiccia (9 euro) e la Capricciosa (12 euro), fino alle personali creazioni che rappresentano (giustamente) l’offerta più ampia. Esempi come la Margherita gialla con pomodorini gialli, provola affumicata e menta (10 euro); la Origini con fior di latte, porchetta, riduzione di mirto e rosmarino (12 euro); la Cicoria e guanciale con fior di latte, guanciale, cicoria ripassata e zeste di arancia (10 euro) e molte altre come la Santo/rini con fior di latte, fiocco della Tuscia, filetto lardellato “Santoro”, gel di mandarini ed erbe amare (14 euro). I dolci sono frutto della Pasticceria Patrizi di Fiumicino, una lavorazione artigianale di grande garanzia e gusto, di cui personalmente mi sento poter eleggere regina la crostatina ricotta e visciole (6 euro).

Chiude l’offerta un’attenta selezione di vini, bollicine e di immancabili birre artigianali. La pizza è quel luogo comune in cui ognuno si rifugia quando ha bisogno di una zona di comfort dove stare bene, è quell’insieme di sapori semplici e sfiziosi che ti gratifica a ogni morso, è quell’impasto che richiama il concetto base di pane e vita, morbido e ancora bollente, accompagnato da un gioco di condimenti che nelle culture di tutto il mondo è legato al mangiare con le mani, facendo quella che a Roma si chiama “scarpetta”. La pizza, come dice e scrive Pier Daniele, è Amore, Colore e Poesia.

Contatti

SEU PIZZA ILLUMINATI

Via Angelo Bargoni 10-18, Roma
327.4137031
pierdanieleseu@gmail.com

ADV

Leggi anche


Una cena da Mazzo, il bistrot della borgata

Davide Paolini il 06 dic 2018

Sui Castelli romani per il gusto di un "pranzo fuori"

Andrea Febo il 07 nov 2018

Starita a Materdei è la migliore pizzeria dell'anno

La Redazione il 01 ott 2018