Spaghetti con le acciughe

Un primo dalla forte personalità da ammorbidire con un calice di Pecorino



Guardiagrele è un bellissimo borgo abruzzese dove, a pochi chilometri di distanza, l’amico Giacomo Santoleri coltiva da anni farro, orzo e lenticchie con grandi risultati. Da lui, in questo luogo lunare che mi ha lasciato il segno, ho assaggiato per la prima volta la Ma’kaira, pasta secca di orzo. Non sapendo come utilizzarla al meglio, mi sono fatto insegnare questa ricetta che ripeto spesso con grande successo. 

 

 

Ingredienti

Per 4 persone

320 g di spaghetti di orzo, 4 acciughe diliscate, 1 spicchio d’aglio schiacciato, ½ peperoncino fresco, 100 g di salsa di pomodoro, 4 cucchiai di olio extravergine d’oliva, sale.

Procedimento

In una padella rosolate a fuoco moderato l’olio, l’aglio e il peperoncino. Aggiungete le acciughe lavate e tritate. Spegnete il fuoco appena si sono sciolte, togliete l’aglio e il peperoncino e unite il pomodoro. Proseguite la cottura per altri 5 minuti. A parte cuocete gli spaghetti in abbondante acqua salata. Scolateli al dente e saltateli in padella con la salsa di acciughe.

Contatti

AZIENDA VINICOLA UMANI RONCHI 

Via Adriatica 12, Osimo (AN) 
071.7108019
wine@umanironchi.it
www.umanironchi.com

ADV

Leggi anche


Bisol, i pionieri del Prosecco Superiore

La Redazione il 04 dic 2018

Un Chianti bello e buono

Andrea Bianchi - L'Arusnate il 28 nov 2018

Birre ibride al confine con il vino firmate Klanbarrique

Cristina Rombolà il 20 nov 2018