Come fare gli spaghetti alla carbonara

Nel giorno del Carbonara Day vi proponiamo la nostra ricetta con una piccola variante



Oggi è il giorno di un piatto cult della cucina nazionale: la carbonara. Per esprimerle tutto il nostro amore le dedichiamo una variante della ricetta originale, impreziosita dal ricordo di un pilastro della commedia all'italiana, nonché grande cuoco. Buon Carbonara Day a tutti!

Ho avuto la fortuna di incontrare più volte Ugo Tognazzi perché direttore della rivista “Nuova Cucina” in cui ho iniziato a scrivere di gastronomia. Spesso durante le riunioni di redazione, Tognazzi ci raccontava di sue ricette, o addirittura qualche volta preparava dei piatti (nella redazione romana in via Lombardia c’era una piccola cucina) con le sue variazioni. Ebbene, la sua carbonara prevede una scottatura del guanciale con cognac, spesso ho seguito il suo consiglio.

 

Ingredienti

Per 4 persone
320g di spaghetti, 150g di guanciale di maiale, 100g di pecorino romano grattugiato, 3 uova, sale, pepe, olio extravergine d’oliva, cognac.

Procedimento

Tagliate il guanciale a dadini e fatelo soffriggere con tre cucchiai di olio in una padella abbastanza grande per contenere gli spaghetti dopo la cottura, finchè la parte grassa si sarà parzialmente sciolta e quella magra risulterà croccante. Prima di spegnere la fiamma, sfumate con del cognac e fatelo evaporare.

A parte, in una terrina, sbattete le uova con il sale, il pepe e 70g di Pecorino romano grattugiato.

Cuocete gli spaghetti in abbondante acqua moderatamente salata e, appena cotti, saltateli nella padella con il guanciale, tenendo da parte un po' d'acqua di cottura nel caso dovesse servire.

Versate la pasta saltata nella terrina con le uova, aggiungete il pecorino rimasto e del pepe, mescolate rapidamente, per evitare che le uova si rapprendano, e servite.

ADV

Leggi anche


Roma, da Pianostrada a Pianoalto

Andrea Febo il 10 lug 2018

A Roma apre il ristorante Zia

Andrea Febo il 14 giu 2018

Saltimbocca alla romana

Davide Paolini il 30 mag 2018